Migliori metodi per ritoccare velocemente i muri in cucina

Temi vegetali, geometrici o panoramici? O magari un colore vivace? O al contrario – pastelli luminosi e delicati? La carta da parati è la maniera migliore per rinfrescare l’arredamento e ritoccare velocemente – pure in cucina! Ma come scegliere lo sfondo giusto e cosa cercare?

dom

Autor: Dell Inc.
Źródło: http://www.flickr.com
La carta da parati addobba con orgoglio la parete dietro il sofà – diviene un dettaglio che coronerà il lavoro, cioè una disposizione bella e accurata. Emerge che la carta da parati per cucina anzichè mattonelle è una maniera sempre più popolare per rinfrescare l’ambiente, coprire le imperfezioni della parete e cambiare velocemente l’aspetto. Tra le soluzioni adoperabili in commercio, si contraddistingue specialmente la carta da parati in vinile. È resistente alle onde UV, graffi, strofinamento e pulitura con prodotti chimici, pure all’acqua e umidità. Non verra danneggiata dal vapore acqueo, temperature elevate o chiazze di unto. È essenziale sottolineare che è completamente lavabile: basta raccogliere la sporcizia con un pezzo di carta e quindi pulire con un panno inumidito con l’aggiunta di detersivo. Nelle camere dove c’è maggiore umidità e temperatura, anche lo sfondo in fibra di vetro funziona molto bene. Copre con successo le imperfezioni della parete e per di più è estremamente resistente. È interessante notare che non c’è necessità di rinunciare alle consuete rifiniture di carta, basta soltanto coprirle con un rivestimento di vetro puro.

Carta da parati per cucina dietro il vetro è un perfetto sistema per introdurre un accento interessante, un tema o un colore vivace e allo stesso tempo conseguire un substrato resistente a un’ampia gamma di probabili danni.